VISITE - Visite agonistiche
 
CHI DEVE EFFETTUARLE DOCUMENTAZIONE NECESSARIA
SOSOPENSIONE PER ACCERTAMENTI NON IDONEITA'

 

CHI DEVE EFFETTUARLE

Questo tipo di visita deve essere effettuata da tutti coloro che praticano un’attività sportiva (organizzata dal CONI o da Società Sportive affiliate alle Federazioni Sportive Nazionali o dagli Enti di Promozione Sportiva riconosciuti dal CONI), che siano considerati agonisti a i sensi del Decreto Ministeriale 18 febbraio 1982. Viene rilasciato un certificato di idoneità alla pratica agonistica dell’attività sportiva specifica richiesta.
In pratica questa visita deve essere effettuata da quasi tutti coloro che partecipano a competizioni ufficiali o a campionati organizzati dalle Federazioni o dai principali Enti di Promozione Sportiva; se vuoi sapere che TIPO DI VISITA è previsto nei diversi sport, clicca qui.
Una cosa importante da considerare è l’età di inizio e di fine dell’attività agonistica nei diversi sport, che spesso può portare a confusione.

top

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

Le visite per il rilascio del certificato di idoneità alla pratica sportiva agonistica devono essere effettuate necessariamente nei Centri accreditati dalla Regione Lombardia, ove è possibile farle in convenzione, esclusivamente da medici Specialisti in Medicina dello Sport; inoltre è possibile effettuarle privatamente nei Centri riconosciuti idonei negli Studi medici autorizzati, ai sensi della legge della Regione Lombardia n° 9 del 21 febbraio 2000.
La visita in convenzione è gratuita, in Lombardia, per gli atleti che non abbiano compiuto il 18° anno di età e per i disabili.
Per gli altri atleti è soggetta al pagamento dell’intero importo della visita; le tariffe sono imposte dalla Regione Lombardia a tutti i Centri Accreditati:

Visita tipo A1: € 35,15

A2: € 57,65

A3: € 67,15

A4: € 89,65

B1: € 66,30

B2 e B3: € 88,80

B4: € 98,30

B4*: € 120,80

B5: € 143,30

Se vuoi sapere che TIPO DI VISITA è previsto nello sport che pratichi, clicca qui.

Per poter effettuare la visita all’Istituto di Medicina dello Sport di Milano, gli atleti agonisti MAGGIORENNI devono presentare la seguente documentazione:

- CARTA IDENTITA';

- CODICE FISCALE,

- TESSERE SANITARIA

- RICHIESTA DI VISITA MEDICO-SPORTIVA PER L'IDONEITA' ALLA PRATICA SPORTIVA AGONISTICA, completa di timbro della Società Sportiva in originale e firma in originale del Presidente clicca qui.
Se non conosci a quale ASL della Regione Lombardia appartiene il Comune sede della Società Sportiva, clicca qui.

- se è un RINNOVO, bisogna presentare anche l'originale del CERTIFICATO DI IDONEITA' ALL'ATTIVITA' SPORTIVA AGONISTICA, rilasciato in occasione dell'ultima visita effettuata.
in caso di smarrimento di tale certificazione, sia da parte dell’utenza, sia da parte dei Presidenti delle Società Sportive, è d’obbligo la denuncia agli organi competenti, pertanto al posto della certificazione smarrita dovrà essere consegnata la copia dell’atto di denuncia. In alternativa, se si è in possesso di una fotocopia, è possibile farla autenticare dal Centro (o Studio) di Medicina dello Sport che ha emesso il certificato.
Ricordiamo che i Presidenti delle Società Sportive, per obbligo di legge, devono conservare sia i certificati di attività sportiva agonistica (gialli) sia le non idoneità sportive agonistiche (rosa) per cinque anni.
ATTENZIONE! Devono essere passati almeno 11 mesi dall'ultima visita effettuata: il Presidente della società non può compilare un’altra richiesta di visita per lo stesso atleta nel corso degli 11 mesi successivi ad una visita.
La mancata o l’errata compilazione di uno dei dati richiesti e/o la mancata presentazione dell’ultimo certificato, rende nulla la richiesta.
Per prima affiliazione si intende la prima visita in assoluto dell’atleta, richiesta per qualsiasi sport, tutte le successive anche per sport diversi sono da considerarsi rinnovi.
La richiesta deve essere compilata a macchina o a stampatello.

Gli atleti agonisti, in possesso della tessera sanitaria della Regione Lombardia, CHE NON ABBIANO COMPIUTO IL 18° ANNO di età ed i disabili possono effettuare all’Istituto di Medicina dello Sport di Milano la visita in convenzione GRATUITAMENTE.
Esistono tuttavia delle età minime per la qualifica di “atleta agonista”, stabilite dalle singole Federazioni o dagli Enti di Promozione Sportiva di appartenenza; pertanto per poter effettuare la visita con l'esenzione del ticket bisogna trovarsi all’interno di tali fasce di età. L’elenco aggiornato emanato dalla Regione Lombardia si trova nel capitolo “ETA’ DI INIZIO e di fine dell’attività agonistica nei diversi sport” di questo paragrafo.
Per poter effettuare la visita con l'esenzione del ticket, gli atleti che ne hanno diritto devono presentare la seguente documentazione:

- RICHIESTA DI VISITA MEDICO-SPORTIVA PER L'IDONEITA' ALLA PRATICA SPORTIVA AGONISTICA, completa di timbro in originale della Società Sportiva e firma in originale del Presidente (vedi fac-simile in fondo alla pagina);

- TESSERA SANITARIA della Regione Lombardia;

- CARTA IDENTITA';

- CODICE FISCALE;

- se è un RINNOVO, bisogna presentare anche l'originale del CERTIFICATO DI IDONEITA' ALL'ATTIVITA' SPORTIVA AGONISTICA, rilasciato in occasione dell'ultima visita effettuata; in caso di smarrimento di tale certificazione, sia da parte dell’utenza, sia da parte dei Presidenti delle Società Sportive, è d’obbligo la denuncia agli organi competenti, pertanto al posto della certificazione smarrita dovrà essere consegnata la copia dell’atto di denuncia. In alternativa, se si è in possesso di una fotocopia, è possibile farla autenticare dal Centro (o Studio) di Medicina dello Sport che ha emesso il certificato.
Ricordiamo che i Presidenti delle Società Sportive, per obbligo di legge, devono conservare sia i certificati di attività sportiva agonistica (gialli) sia le non idoneità sportive agonistiche (rosa) per cinque anni.

ATTENZIONE!
Devono essere passati almeno 11 mesi dall'ultima visita effettuata: il Presidente della società non può compilare un’altra richiesta di visita per lo stesso atleta nel corso degli 11 mesi successivi ad una visita.
La mancata o l’errata compilazione di uno dei dati richiesti e/o la mancata presentazione dell’ultimo certificato, rende nulla la richiesta.
Per prima affiliazione si intende la prima visita in assoluto dell’atleta, richiesta per qualsiasi sport, tutte le successive anche per sport diversi sono da considerarsi rinnovi.
La richiesta deve essere compilata a macchina o a stampatello.

top

SOSPENSIONE PER ACCERTAMENTI

Nel corso della visita possono essere evidenziate o sospettate alcune patologie, acute o croniche; in ogni caso, su motivato sospetto clinico, il medico specialista in medicina dello sport può richiedere ulteriori accertamenti diagnostici e/o approfondimenti clinici, per arrivare ad una valutazione completa del problema e per essere in grado di formulare nel migliore dei modi il proprio giudizio.
Gli atleti ai quali vengono richiesti, da parte del Servizio Pubblico e/o dal Centro Accreditato di Medicina dello Sport, ulteriori accertamenti diagnostici e/o approfondimenti clinici, devono presentare tale documentazione alla struttura richiedente e non possono presentarsi a nuova visita presso altra struttura o inoltrare ricorso alla Commissione Regionale d’Appello prima di aver effettuato gli accertamenti stessi.


top

NON IDONEITA'

Vedi sezione "Sport e stato di salute" alla voce "non idoneità".


top